Home » Enogastronomia » Villa Cora, il brunch della domenica ha una marcia in più

Villa Cora, il brunch della domenica ha una marcia in più

Lungo viale Machiavelli, a poche centinaia di metri da Boboli e dall’Oltrarno, c’è un’oasi di tranquillità dove rilassarsi per un brunch domenicale, lontano dal caos e in mezzo ai boschi di platani. Villa Cora è un 5 stelle all’interno di una dimora ottocentesca con tanto di parco. Un “city resort” che propone ogni domenica una rivisitazione del brunch anglosassone, ricca di gusto e personalità. Nel Salone degli Specchi, nel cuore della grande “dame” viene allestito il buffet di piatti caldi e freddi, pane e dolci preparati artigianalmente e appena sfornati. Qui troviamo le proposte gourmet del nuovo executive chef Alessandro Liberatore e servite direttamente al tavolo. Un percorso gastronomico che punta sui prodotti di qualità, le ricette della tradizione e un’accurata selezione di etichette, attento alle esigenze di una clientela internazionale. Lo chef Liberatore gioca con sapori tradizionali e propone accostamenti talvolta arditi per una cucina classica rivisitata e autenticamente di ricerca. A creare la giusta atmosfera un sottofondo musicale che di settimana in settimana si rinnova.
Ogni esigenza è tenuta da conto e soddisfatta: dalla sala riservata per gli irriducibili del campionato da seguire in tutta comodità allo spazio per i più piccoli dove vengono intrattenuti con giochi e musica da uno staff selezionato di operatori.
Per informazioni: www.villacora.it.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento