Home » Arte » Una notte al museo, la nipote della Gioconda dialoga con l’antenata

Una notte al museo, la nipote della Gioconda dialoga con l’antenata

monalisa_1881609c“Una notte al museo” torna il 31 agosto 2013 con l’apertura serale (19-23) degli Uffizi, che vanno ad aggiungersi a Galleria dell’Accademia e Cappelle Medicee. Ricco il programma messo a punto da Opera Laboratori Fiorentini per la data di agosto e per le successive (31 agosto, 28 settembre, 26 ottobre, 30 novembre e 28 dicembre). Tutti gli appuntamenti sono compresi nel normale costo del biglietto di ingresso al museo (prenotazioni: 055-294883 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore18.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30).
Si parte il 31 agosto alle Cappelle Medicee con il monologo dell’Elettrice Palatina (replica il 30 novembre), affidato a un’attrice della Compagnie delle Seggiole: l’appuntamento davanti al monumento funebre di Anna Maria Luisa dei Medici, ultima rappresentante della casata fiorentina, conosciuta per aver stipulato con la futura dinastia regnante il “Patto di Famiglia” che stabiliva che non si potessero “… levar fuori dallo Stato del Granducato … Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose … affinché esse rimanessero per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei Forestieri”. Se Firenze oggi è il gioiello d’arte che conosciamo è per merito suo.
Il 28 settembre (replica il 28 dicembre), Zauberteatro propone, nel complesso monumentale Laurenziano, un estratto dello spettacolo 1492 – libri di Lorenzo, dedicato alla figura di Lorenzo il Magnifico, prodotto nel 1992, per i 500anni della morte. Un affresco storico in cui oltre a Lorenzo, spiccato gli studiosi e i personaggi che ci hanno guidati fino all’era moderna. Alla Galleria dell’Accademia, la performance di danza della Florence Dance Company nella Tribuna del David di Michelangelo per un dialogo tra scultura rinascimentale e danza contemporanea (in replica anche il mese successivo).
L’appuntamento da non perdere è il 26 ottobre agli Uffizi dove l’ultima discendente della Gioconda dialogherà con l’illustre antenata. Al centro del botta e risposta il furto del celebre dipinto, nel 1911, dal Louvre per mano dell’italiano Vincenzo Peruggia. Il quadro venne ritrovato a Firenze ed esposto in Galleria prima di tornare a Parigi. Nel 2013 a 100 anni da questa data, la Compagnia delle Seggiole propone “Conversazione (in)credibile con la Gioconda” di Massimo Lazzerini – prima nazionale. Interprete Natalia Strozzi Guicciardini (a sinistra con la sorella Irina), ultima discendente di Monna Lisa Gherardini del Giocondo modella ritratta nel capolavoro di Leonardo.
Il 28 dicembre all’Accademia si chiude con l’intervista impossibile ai Prigioni di Michelangelo di Laura De Luca, responsabile della rubrica settimanale delle “Interviste Impossibili” di Radio Vaticana con la partecipazione straordinaria dell’attore e doppiatore Pino Colizzi nel ruolo dei “Prigioni”.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento