Home » Musica » Una bambina di nome Margherita, Ginevra di Marco canta la Hack

Una bambina di nome Margherita, Ginevra di Marco canta la Hack

castelfiorentino_hack_margherita_teatro_del_popolo_2012_31Ginevra di Marco e Francesco Magnelli ricordano Margherita Hack, a quasi sei mesi dalla scomparsa, con la serata “Come bambina”, domenica 8 dicembre al cinema teatro Alfieri, ore 21,30. L’idea di dedicare una serata a Margherita Hack è partita su Facebook alcuni giorni fa e subito si è rivelata un successo. Ginevra di Marco e Francesco Magnelli volevano ricordare l’amica scomparsa a fine giugno come sarebbe piaciuto a lei: in musica. E’ nato così il progetto “Come bambina” che sarà presentato l’8 dicembre.
L’appuntamento, al cinema teatro Alfieri di Firenze in via dell’Ulivo 6, si aprirà con la proiezione del documentario: “L’anima della Terra vista dalle stelle”, con la regia di Andrea Salvadori. Un film liberamente tratto dall’omonimo spettacolo ideato e diretto da Francesco Magnelli. Un luogo mozzafiato: una rocca che si erge sopra un rilievo roccioso e domina un territorio vastissimo fra le province di Siena, Pisa e Grosseto. In quel luogo il canto di Ginevra Di Marco è “il motivo”, il racconto di Margherita Hack diventa “la memoria” e nasce “il pensiero”, rappresentato in scena da un bambino. A seguire la performance di Ginevra e Francesco con i compagni di sempre: Andrea Salvadori e Luca Ragazzo. Insolito il repertorio. Saranno proposti pezzi che abitualmente non sono nella scaletta dei concerti. Un modo per ricordare Margherita Hack, non solo come scienziata ma soprattutto come grande amica.
Ingresso libero. Per info&prenotazioni scrivere a: prenotazionimargheritahack@gmail.com.
L’iniziativa è di Firenze Insolita, in collaborazione con il Quartiere 1. Gli organizzatori ringraziano la presidente della Commissione Cultura Ornella Grassi e il presidente del Consiglio di Quartiere Nicola Benvenuti.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la “sua” Firenze.

Inserisci un commento