Home » Styloveit » Tuttigufi, il bottone diventa bijoux

Tuttigufi, il bottone diventa bijoux

tuttigufi2Sono vecchi bottoni ma anche un simpatico portafortuna, sono TuttiGufi. Questo il nome scelto per il brand italiano di bijoux, tutti pezzi unici, fatti a mano. L’idea di dare nuova vita ai vecchi bottoni nella scatola di latta, dove le nostre nonne li riponevano con cura per futuri riutilizzi, ha spinto Francesca Morini a tentare l’avventura: da collezionista a designer. La passione per il modernariato e la voglia di creare piccoli talismani hanno fatto il resto. Sono arrivati i primi Gufi: spille-ciondolo, anelli, gemelli, pins e perfino rosari come si è visto all’ultimo Super a Milano. Tutti pezzi unici, numerati e certificati.
All’inizio fu la Royal con preziosi bottoni dei primi anni del ’900, fino ad arrivare alla Plexi Fashion con bottoni “firmati”, di grandi marchi:
Ora siamo arrivati alla linea Cowboy realizzata con bottoni in pelle degli anni ’40 e cappellini in bakelite.
Tuttigufi da collezionare e portare sempre con sé come portafortuna.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento