Home » Enogastronomia » ToscaNino, il food&lifestyle concept store modello esportazione

ToscaNino, il food&lifestyle concept store modello esportazione

ToscaNino Resized ResizedUn food & lifestyle store dove trovare le eccellenze della Toscana a Firenze come a New York o a Dubai. ToscaNino è il modello formato esportazione di un nuovo modo di concepire un negozio di cibo, artigianato e tutto quello che è legato all’amore per la buona tavola. ToscaNino ha fatto il suo debutto a Firenze, alla futura Casa delle Eccellenze, dato che rientra fra i progetti di ‘Work’inFlorence-Firenze con Expo’. Il nuovo concept store porta la firma di Simone Arnetoli, fondatore di Galateo ricevimenti, che ha avuto l’intuizione vincente e ha sviluppato il format per riunire la media e microimpresa agroalimentare di nicchia. A chi aderisce viene offerta una piattaforma integrata di marketing, distribuzione, retail e comunicazione. Il piano della start up prevede l’apertura di 7 punti vendita in Europa entro il 2016, di cui il primo a Milano a giugno, poi Amsterdam, Barcellona, Berlino, Bordeaux, Bruxelles, Londra, e uno a Dubai, e in futuro anche in Giappone, Cina, Usa e Russia.
Gestione e logistica avranno base a Firenze per non dimenticare le origini. Ad oggi hanno detto già sì 120 produttori toscani e 350 tra consorzi di tutela e associazioni. Look toscano per i negozi, con orci in cotto e travi a vista, dove si potranno vendere assaggiare e somministrare i prodotti e si potrà pasteggiare. Tra i punti di forza la produzione a vista di pane fresco, i gourmet kit, piatti creati da 12 chef e cuochi rappresentativi della Toscana che saranno venduti con tutti gli ingredienti per realizzare la ricetta e un video-racconto per spiegare come fare. Ancora ci sarà un Qrcode su ogni confezione in vendita, per vedere un video di presentazione delle caratteristiche del prodotto. Non mancherò un’area dedicata a complementi ed articoli da regalo per la tavola, con in vendita i coltelli di Scarperia alle ceramiche di Montelupo, dai tessuti di lino e la paglia fiorentina al cotto dell’Impruneta, dal cuoio di S. Croce ai vetri di Empoli.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento