Home » Styloveit » To be, la moda strizza l’occhio all’ambiente con filati di bamboo e ortica

To be, la moda strizza l’occhio all’ambiente con filati di bamboo e ortica

0142Viene da Firenze ma ormai è di casa nella Grande Mela. Sarà per la sua filosofia green che tanto piace all’estero. Il brand “To be” è frutto della creatività e del coraggio di un giovane stilista che è anche imprenditore Simone Vannuzzi. Ha proposto il suo marchio alla Fashion Week di New York, a metà febbraio suscitando curiosità con i suoi tessuti interamente ecologici, morbidi e lucenti come seta: filati ricavati dal bamboo, dai cereali, dalla pianta dell’ananas, dalla ginestra, dalla banana e persino dall’ortica. La collezione, minimal in materiali e forme, punta su colori naturali come i tessuti messi a punto da un pool di esperti a Prato.
Simone Vannuzzi ha coniugato la tradizione familiare legata al mondo del tessile con l’esperienza di anni nella vendita al dettaglio e nella gestione di uno showroom a New York. L’esperienza professionale e di vita nella città che non dorme mai lo ha ispirato nel tratteggiare il profilo della donna tipo che veste “To be”. Giovane, metropolitana, sensibili ai temi dell’ambiente, “attenta alla moda ma in modo ironico – spiega Simone – il il tipo di ragazza che puoi incontrare in un museo di Parigi e che, fuori, ha lasciato la bicicletta”. http://www.tobefashion.it/

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la “sua” Firenze.

Inserisci un commento