Home » Styloveit » Scarpe, rasoterra o tacchi stratosferici per la primavera/estate 2013

Scarpe, rasoterra o tacchi stratosferici per la primavera/estate 2013

Da rasoterra alle altezze eccessive, per fortuna spesso declinate con le zeppe. Questa primavera-estate 2013 ci potremo sbizzarrire con le scarpe. C’è il grande ritorno delle scarpe bassissime (altro che ballerine) ingentilite nelle forme però da una punta sottile sottile che rende comunque essenziale la figura. Armani, Dolce&Gabbana, Salvatore Ferragamo le hanno riproposte. Salgono, in tutti i sensi, le quotazioni della mezza misura: sandali e ballerine con 4/5 centimentri di tacco squadrato e magari il cinturino per essere chic e comode. Grande ritorno delle Chanel: classiche e sempre eleganti, oltre che indubbiamente più comode. Le scarpe di foggia maschile resistono sempre per chi fa dell’essenzialità il suo codice di stile.
Poi ci sono le scarpe da gladiatore (Alexander McQueen) e in qualche caso il dubbio è se ci si trovi davanti a un paio di pantaloni, come si è visto da Roberto Cavalli. Infine le zeppe: i tacchi salgono, salgono e diventano vere e proprie sculture come visto da Emilio Pucci o ricordano le giostre e i carretti siciliani come proposto da Dolce&Gabbana. Giallo, verde, blu in colori energetici, tanto metalizzato, il bianco e il nero sempre dei must e infine molte stampe e fantasie. Infine vanno fortissime le scarpe con tacchi di design: vere e proprie forme architettoniche da mettere ai piedi.
Questa una gallery (molto in progress) di idee che dalle passerelle arrivano alle vetrine dei negozi di Firenze (aggiornamento in corso..).

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento