Home » Enogastronomia » Pizza slow e birre artigianali, arriva Berberè

Pizza slow e birre artigianali, arriva Berberè

ritratto_matteo_aloeL’hanno ribattezzata pizzeria gourmet. Propone pizza slow, solo con prodotti di stagione, e birre artigianali ed è l’alternativa alla solita Napoli con una Coca cola. Nasce a Firenze lunedì 22 settembre 2014 in Piazza De’ Nerli 1, Berberè – craft pizza & beer. Appuntamento alle 18.30 con degustazioni gratuite di pizze e birre artigianali e musica live, in un clima familiare, di festa. Ci sarà il suono vintage made in Florence di Ghiaccioli & Branzini fit Alberto Becucci, per un live set con il meglio dell’ ElectroSwing /Nu Jazz italiana.
Berberè- craft pizza & beer è un locale dove il mangiare bene è alla stregua di un’opera dell’artigianato. Si presenta al pubblico con un biglietto da visita di tutto rispetto: aperto 7 sere su 7 e a pranzo dal venerdì alla domenica, pizza di qualità, leggera da digerire grazie all’uso della pasta madre, con un’attenzione particolare a farine, fermentazione, topping cottura e ingredienti, birre artigianali prodotte da piccoli birrifici indipendenti. Ricca la carta di pizze selezionate (con una particolare attenzione per le proposte vegetariane), e in più c’è la formula degustazione per provare più pizze.
Matteo Aloe, chef e patron dei locali Berberè, descrive così il nuovo progetto ristorativo: “Berberè ha rotto gli stereotipi della pizzeria con Coca Cola, french fries e pizza quattro stagioni. Ci siamo dedicati a una ricerca della qualità dalla farina alla tecnica dell’impasto, dal pomodoro all’olio d’oliva, dall’architetto al cameriere. Berberè è stato etichettato come pizzeria gourmet, ma ora vogliamo rompere anche questo stereotipo. I prezzi delle nostre pizze partono da un minimo di 6 euro, per cui siamo accessibili ai più, un posto pop, democratico dove chi spende meno ha la stessa qualità di chi spende di più. I locali Berberè sono gestiti direttamente da noi, e i pizzaioli sono formati dal nostro chef di pizza Massimo Giuliana. Questo ci permette di avere sempre nelle nostre cucine degli artigiani e un prodotto artigianale, fatto con le mani di chi ha imparato un mestiere dal maestro».
Ad accompagnare la pizza birre artigianali alla spina, 6 in tutto, selezionate da L.A.B. Libera Arte della Birra, e una scelta accurata di vini da agricoltura biologica e biodinamica.
foto  Francesca Sara Cauli

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento