Home » Primo Piano » La app delle scimmie verdi premia i comportamenti green

La app delle scimmie verdi premia i comportamenti green

GreenApes è il primo social network ecogreen. Si gioca ma si viene anche premiati per i progetti virtuosi realizzati. Insomma vivere green ha i suoi vantaggi. La app, scaricabile gratuitamente, è stata realizzata a Firenze. Dietro al progetto c’è un team di esperti guidato dal fiorentino Gregory Eve, e da una società di servizi informatici toscana. Come si vince? Semplice, si condivide le proprie azioni green con gli amici e ottiene premi in base ai like e ai commenti ricevuti tutte le volte che compi gesti eco-sostenibili: dall’usare la bici per spostarsi a comprare oggetti di seconda mano o risparmiare energia.
GreenApes è una start up che ha ottenuto riconoscimenti nazionali ed internazionali. Accessibile attraverso app iOS e Android, oltre che via desktop, greenApes premia lo stile di vita consapevole. I cittadini che portano avanti comportamenti virtuosi guadagnano dei punti che potranno essere convertiti in omaggi, sconti e offerte presso una rete di attività commerciali e organizzazioni aderenti al progetto (tutte legate al settore della sostenibilità).
Come funziona la app? Nel mondo di greenApes ognuno di noi è una scimmia (in inglese Ape) che nella giungla deve conquistare noci di cocco (chiamate Nuts e BankoNuts). Più noci di cocco si posseggono, più si sale nella classifica della sostenibilità e si ottengono dei premi. Come si ottengono le noci di cocco? Compiendo e condividendo azioni green. Ricevere Nuts, aiutare a far capire all’utente l’importanza di alcune azioni e sono usati a livello di «gamification» per far salire di posizione in una classifica della sostenibilità virtuale. Le BankoNuts si ottengono in base a quanto un post che racconta un’azione/idea ispiri la community (quante interazioni social genera, come likes etc) e diventeranno sconti ed offerte. “Lo scopo -spiegano gli organizzatori- è quello di creare una community internazionale, interessata alle sorti del pianeta, per ispirare e sentirsi ispirati dai piccoli gesti e dalle idee creative che gli utenti condividono, uno strumento per migliorarsi divertendosi e socializzando”.
Nella rete di greeApes troviamo: SenzaSpreco, l’impresa sociale che propone un approccio integrato per affrontare il problema dello spreco alimentare; il locale biologico Lo Sverso; Dario Bordini, che si occupa di orti, giardini sinergici, permacultura, educazione verde; il negozio di abbigliamento artigianale Stile Biologico; Treedom srl, con i suoi progetti di riforestazione e compensazione Co2; il centro di bioedilizia naturale Progetto Verde; il ristorante Il Vegetariano; il fast food Universo Vegano; il ristorante e libreria Brac; i prodotti biologici e a km0 di Agrimè; il negozio di seconda mano Melrose e il concept store vintage Boutique Nadine.
Per informazioni www.greenapes.com.
www.facebook.com/greenApesJungle
www.twitter.com/greenApesJungle

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la “sua” Firenze.

Inserisci un commento