Home » Musica » Il Wall of Fame all’Obihall: 35 anni di Teatro Tenda a Firenze

Il Wall of Fame all’Obihall: 35 anni di Teatro Tenda a Firenze

Targa Depeche Mode Il Muro dei RicordiHollywood ha la sua Walk of Fame, Firenze da qualche giorno il suo Wall of Fame (Muro dei ricordi). Targhe e altre memorabilia per ricordare 35 anni di concerti e incontri al Teatro Tenda, ora Obihall. L’iniziativa è l’ultima di una lunga serie di decisioni analoghe prese negli ultimi anni: un percorso fatto di storia e di musica che ha portato il palazzetto dello sport ad essere intitolato a Nelson Mandela o lo slargo davanti al Teatro Tenda a prendere il nome di Fabrizio De André. Con questa stessa filosofia venne organizzata la settimana di appuntamenti con Patti Smith, alcuni anni fa a Firenze, per ricordare il celebre concerto della sacerdotessa del rock allo stadio.
Ora arriva il Muro dei ricordi: per ricordare alcune tappe storiche del rock in città, dal primo tour italiano dei Depeche Mode allo storico album live di Fabrizio De André e Pfm, fino alle visite dei premi Nobel per la pace Madre Teresa di Calcutta e del Dalai Lama Tenzin Gyatso.
Nei giorni scorsi sono state poste le prime sei opere: Steve Lacy (luglio 1978) inaugurazione Teatro Tenda; La grande musica internazionale – presentata da Franco Fontana: Amalia Rodrigues, Antonio Carlos Jobim, Vinicius De Moraes, Toquinho (ottobre 1978); Charles Aznavour (marzo 1979); Fabrizio De André e Premiata Forneria Marconi (gennaio 1979), registrazione disco live “Fabrizio De André in concerto con PFM Vol. 2”; Visita della Beata Teresa di Calcutta, premio Nobel per la pace 1979 (maggio 1981); visita di S.S. Tenzin Gyatso, XIV° Dalai Lama, premio Nobel per la pace 1989 (maggio 1999); Depeche Mode – Franco Mamone presents… (novembre 1984), primo tour italiano; Cinema: David Byrne (novembre 1994); Ryuichi Sakamoto (novembre 1994); Nicola Piovani (febbraio 2002); Michael Nyman (luglio 2006).
“L’obiettivo di queste targhe è la conservazione della memoria – spiega Claudio Bertini di Teatro Tenda srl – molte persone considerano l’Obihall un teatro nato nel 2002 con la costruzione del Saschall mentre per noi l’Obihall nasce nel ’78 con il Teatro Tenda. In questi trentacinque anni sono passati dal palcoscenico di Bellariva spettacoli ed eventi importanti. Abbiamo pensato di sottolineare qualche appuntamento, magari collegando ad una serie di episodi distanti nel tempo ma legati da un filo quasi invisibile. Oppure a personaggi come Franco Mamone, uno degli impresari che hanno scritto la storia della musica live in Italia nel trentennio 1970/2000 e del quale ricorre in questi giorni il quindicesimo anniversario della scomparsa. Un imprenditore che ha creduto da subito nelle potenzialità della Tenda, facendola diventare uno degli spazi da lui preferiti. E non nascondiamo un certo orgoglio nel ricordare che i primi concerti a Firenze di Ryuichi Sakamoto e Michael Nymann sono stati organizzati proprio nel nostro Teatro. Nonostante le scomodità, il Teatro Tenda è stato un ambiente vivo e vitale, grazie al quale Firenze e la Toscana hanno potuto evitare di perdere importanti concerti e manifestazioni”.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento