Home » Musica » Il ritorno di Joe Zooropean: con un disco… alla luce del sole

Il ritorno di Joe Zooropean: con un disco… alla luce del sole

joe1Con Nightocracy aveva raccontato la notte, ora Joe Zooropean (al secolo Mirko Giommarelli) propone la sua personalissima colonna sonora per il giorno. Il disco Against the sky, da pochi giorni in rete, è completamente diverso dal precedente. Il musicista fiorentino, in versione night&day, sperimenta strade e sonorità con il suo nuovo progetto che arriva a quasi sei mesi dal precedente. “Dopo le atmosfere misteriose e sensuali di Nightocracy, volevo inoltrarmi in ritmi e note dove si potesse respirare a pieni polmoni. Una manciata di brani “diurni”. Credo di essere riuscito a centrare il mio obiettivo” racconta il musicista fiorentino con la passione per gli U2, come il nome d’arte lascia intendere.
Joe Zooropean ha privilegiato sonorità pop e un uso maggiore degli archi al posto delle tastiere nel nuovo lavoro. Lo sviluppo della melodia è sempre molto personale e tutt’altro che banale e scontato. Una scelta che lascia spiazzati, per alcuni versi, ma che dà all’intero lavoro una fisionomia ben diversa dal precedente Nightocracy.
“E’ cambiato l’approccio nel creare i brani –puntualizza Mirko che, tiene a precisare, è di fatto un autodidatta e non sa suonare nessuno strumento-. Mi sono preso la libertà di usare suoni acustici e di fare un utilizzo più deciso degli archi. Ne sono venuti fuori dei brani molto elettronici, senza dubbio ma c’è anche abbondante spazio per momenti votati all’acustico o che strizzano l’occhio alle colonne sonore”. In effetti il disco ben si presta a raccontare una giornata. Tra alti e bassi. “E’ un disco con due volti ma i lineamenti non sono netti, non sono decisi. E credo che questo sia la parte interessante di questo nuovo lavoro”.
A breve, come già fu per il precedente, partiranno le riprese per uno dei brani di “Against the sky”. “ La scelta è ricaduta su “Finisterrae”, credo il brano più ambiguo da un punto di vista sonoro, forse non il più “potente” ma uno dei più interessanti. Il ritmo di bossa nova si unisce ad un basso quasi funky , per ritrovarci, alla fine, in un prato dove gli U2 e i Coldplay fanno merenda. E’ un crescendo che mi entusiasma ad ogni ascolto, anche se non ho un pezzo preferito. Sono ugualmente soddisfatto di tutte le tracce” conclude Joe.
Da pochi giorni il lavoro è in rete. La differenza, rispetto al passato, è proprio la stessa tra il giorno e la notte. A voi giudicare. Ascoltate Against the sky

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento