Home » Primo Piano » Il foulard di Ottotredici diventa di…vino con l’Enoarte di Rogai

Il foulard di Ottotredici diventa di…vino con l’Enoarte di Rogai

foulard2Le pashmine di Ottotredici stanno spopolando nei negozi, sul web e tra una clientela affezionata, sempre più ampia. Per Natale 2013 il brand toscano propone otto foulard speciali: ognuno con un dipinto della pittrice Elisabetta Rogai, ideatrice dell’EnoArt© (www.enoarte.it), tecnica artistica che consente di dipingere utilizzando il vino al posto dei tradizionali colori. Una limited edition che coniuga arte moda e design. Le stampe della collezione riproducono otto tra i più apprezzati dipinti “wine-made” dell’artista italiana, oggi parte di importanti collezioni private. Tutti volti di giovani donne in tonalità che oscillano tra i toni del rosso, dell’arancio e del marrone a seconda del grado di invecchiamento del vino usato per il dipinto. L’intuizione artistica di Elisabetta Rogai continua a riscuotere successi in Italia e sempre di più anche all’estero. Molte testate internazionali d’arte e lifestyle si sono occupate, giustamente, di lei. Ora la consacrazione nel mondo della moda, come preciso riferimento artistico da citare in un capo d’abbigliamento,
A Firenze i foulard si trovano in esclusiva da “Teatro Abbigliamento” (via Ponte alle Mosse).

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento