Home » Sport » Hanno fatto uno squadrone, sei incontri sui miti del calcio

Hanno fatto uno squadrone, sei incontri sui miti del calcio

squadrone2ridIl nome è tutto un programma: “Hanno fatto uno squadrone!”. Con tanto di punto esclamativo. Proseguono fino al 24 febbraio 2013 (escluso il 7 febbraio) i giovedì calcistici al caffè del teatro della Pergola, a Firenze.
Si parlerà delle squadre di calcio che hanno fatto sognare generazioni di ragazzi e animato tante notte passate davanti alla televisione ad esultare per una vittoria e a mangiarsi le mani per un gol sbagliato. Un ciclo di incontri dedicati alla cultura del pallone e alle squadre che hanno fatto la storia: dall’Italia di Pozzo all’Ungheria di Puskas, dalla Germania del 1954 al Brasile due volte campione del mondo nel 1958 e 1962, dal Milan di Rocco all’Inter di Herrera i primi grandi fenomeni del culto della “grande formazione”.
Al Caffè gestito da Guido Guidi quindi si parlerà di fede calcistica e di campioni, di numeri dieci che sono nella leggenda. Affrontando il fenomeno non solo sotto l”aspetto mediatico e sportivo ma anche sociale e culturale.
Giovedì 24 gennaio 2013 alle ore 18 si parlerà dell’Olanda e della leggendaria maglia orange, col numero 14 di Johan Cruijff: una squadra che è un mito. Dal Feyenoord vincitore della Coppa Campioni nel 1969/70 al palo di Rensembrik all’ultimo minuto nella sfortunata finale del Mondiale 1978. A ricordarla Daniele Bacci, Leonardo Bucciardini, Riccardo Ventrella e l’ospite speciale Fausto Bagattini.
A organizzare il ciclo di incontri l’Associazione Venti Lucenti, che all’organizzazione di spettacoli teatrali affianca da tempo cicli di divulgazione culturale. I relatori sono Daniele Bacci, già buon incontrista nelle giovanili del Monza con Monelli e Massaro prima di dedicarsi anima e corpo a Venti Lucenti, e Leonardo Bucciardini, con la marcatura (a uomo o a zona?) di Riccardo Ventrella, Responsabile della Comunicazione del Teatro.
Ospiti: in ordine d’apparizione Fausto Bagattini, già Assessore alla Cultura a Montemurlo, che ha in preparazione un libro sulla storia dei grandi portieri; Tommaso Ciuffoletti, polemista, bon savant e corsivista del Corriere Fiorentino; e Giacomo Guerrini, giornalista nonché grande esperto di calcio, soprattutto estero. Se ne sentiranno delle belle.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento