Home » Arte » Giornata di primavera del Fai a caccia di tesori nascosti

Giornata di primavera del Fai a caccia di tesori nascosti

faiIl Fai (Fondo per l’ambiente italiano) ha organizzato la XXI Giornata di primavera che si festeggerà il 23 e il 24 marzo. In venti edizioni sono stati 6,8 milioni i visitatori, 600mila solo nel 2012. Quest’anno vengono resi accessibili ben 700 beni in tutta Italia e sono 21mila gli apprendisti ‘ciceroni’. A Firenze ormai è un appuntamento imperdibile per chi vuole visitare luoghi di solito chiusi al pubblico. La mappa dei tesori segreti non è lunga ma molto significativa.
Questo è l’elenco di Firenze: Villa La Quiete, via di Boldrone 2: sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10, ultimo ingresso alle 16.30, visite guidate a cura di studenti universitari: sabato 23 dalle 10 alle 12 visita guidata in Lis con interprete. Giardino e Villa Bardini, Costa San Giorgio 2: apertura sabato 23 e domenica 24 marzo dalle 10 alle 17. Visite guidate “Apprendisti Ciceroni”con Liceo scientifico Castelnuovo, domenica 24 conferenze alla Limonia del Giardino Bardini: alle ore 11 “Profumi dei giardini fiorentini”, alle 16 “Miti e leggende degli alberi”. Giardino e Villa Corsini, via della Petraia 38: apertura sabato 23 e domenica 24 marzo dalle 10 alle 17. Visite guidate “Apprendisti Ciceroni” con il Liceo artistico di Sesto Fiorentino, con la scuola elementare Fra Castoro di Campi Bisenzio, e con i licei scientifici Castelnuovo e Gramsci. Visite in lingua inglese con partenza ogni ora. Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, via dell’Aeronautica 14: apertura sabato 23 e domenica 24 marzo dalle 10 alle 17. Per le visite guidate portare un documento di identità valido. Visite “Apprendisti Ciceroni” con Scuola Militare Aeronautica e con il Liceo scientifico Giulio Douhet. Museo Stibbert, via Stibbert 26: apertura sabato 23 e domenica 24 marzo dalle 10 alle 17. Visite guidate “Apprendisti Ciceroni” con il Liceo scientifico Castelnuovo, con le Scuole Pie Fiorentine, con la scuola Militare aeronautica e con i Licei classico e scientifico Giulio Douhet.
Da segnalare che la Cappella Rucellai, capolavoro di Leon Battista Alberti, è stata aperta di recente proprio grazie al Fai.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento