Home » Arte » Firenze è come Ascot, sfida al cappello più bello al Visarno

Firenze è come Ascot, sfida al cappello più bello al Visarno

Firenze è come Ascot. Il 25 aprile le signore della Firenze bene si divertono a indossare cappellini colorati, oversize ed estrosi all’Ippodromo del Visarno (ore 15.30). L’occasione è la 189esima esima edizione della “Corsa dell’Arno”, la più antica gara ippica d’Italia. Il fine è nobile, oltre che culturale: la manifestazione altro non è che la II edizione del concorso “Il cappello più bello per Corri la vita”. Si raccolgono fondi in favore per l’Onlus, l’Ippodromo del Visarno devolverà 2 euro per ogni ingresso e si celebra il “Cappello di Firenze”. Il Consorzio omonimo è presente con le ditte Angiolo Frasconi, Grevi, Luca Della Lama, Marzi, Tesi, Trendintex e doneranno l’intero ricavato delle vendite dei loro cappelli nel “temporary shop” allestito all’interno dell’ippodromo.
Infine il concorso “Il cappello più bello per Corri la vita” che premierà le prime tre classificate per le categorie “eleganza”, “creatività” e “giovani talenti”. Si può gareggiare con un proprio cappello o comprarne uno, aiutando Corri la vita. Le vincitrici saranno selezionate da una selezionata giuria.
In premio soggiorni vacanza offerti dall’Ippodromo del Visarno e gioielli offerti da Mossa Gioiellieri dal 1850 e oggetti messi a disposizione dai sostenitori di Corri la vita Onlus.
Regolamento e programma su www.visarno.it e www.corrilavita.it

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento