Home » Nightlife » Decennale da dieci e lode per Otel Varieté

Decennale da dieci e lode per Otel Varieté

OtelDieci anni di Otel Varieté. Il risto-theatre fiorentino torna in pista da venerdì 3 ottobre, ore 20, al grido di “Mangiare non è mai stato così divertente”. Selfie a go-go con i personaggi del mondo delle fiabe prestati al grande schermo. Pubblico protagonisti con riprese in sala, alla Real time, in grado di catturare espressioni curiosi, gag e performance estemporanee. La cena spettacolo che diventa un dinner show con banchetteria. Tutto questo e molto altro nel locale di via Generale Dalla Chiesa, a Firenze  per la stagione del decennale.
Ad accogliere i clienti di Otel Roger e Jessica Rabbit, Alice in Wonderlend e Willy Wonka della Fabbrica di Cioccolato, tutti personaggi pronti a catapultare gli spettacoli al centro del palcoscenico.
Un corpo di ballo composto da 8 ballerini/acrobati/performer della squadra “The Originals”per animare le serate sul palco e in pista. I maxiscreen del locale e il video wall pronti a rilanciare con riprese dal vivo ogni happening tra il pubblico.
Squadra che vince non si cambia: a Simone Baldini Tosi resta affidato a fine cena il momento di canzoni da falò, Alessandro Capasso sul palco nelle vesti di presentatore, mattatore ed anche vocalist nel pre-disco. Il momento disco (a firma di Mirko Francalanci, art director di Otel), registra l’arrivo di ISA B per animare i dj set di Marco Bertani, Gabba, Minucci, Marasco ed Alex Effe. Al microfono si alterneranno anche Sandro Scardia, la dominicana Johanna Martes Vidal e – di domenica – anche i frizzanti Alle Torelli e Marco Benini.
La cena spettacolo diventa dinner show con aree food a testa. Resta la qualità dello staff di cucina, pronto a servire elaborati menu per cenare o anche semplicemente degustare qualcosa dalle 20 alle 22,30.
La domenica diventa “Una Domenica da 10 e l’Otel” con aperishow con maxi buffet, spettacolo e musica dal vivo.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento