Home » Primo Piano » Dai cappelli couture ai profumi d’autore, a Fragranze c’è Naomi Goodsir

Dai cappelli couture ai profumi d’autore, a Fragranze c’è Naomi Goodsir

Naomi Goodsir è fashion designer e creatrice di profumi. La sua vita si divide tra la passione per i cappelli e i gioielli eccentrici apparsi su Vogue, Gq e L’Officiel e le essenze eleganti e immateriali che l’hanno resa celebre nel mondo dei profumi. E’ arrivata a Firenze per Fragranze, l’appuntamento che Pitti Immagine dedica al mondo dei profumi (in corso alla Stazione Leopolda fino al 13 settembre) ed è stata protagonista di un incontro da L’O profumo, il negozio di Rossella Gatti in piazza dei Ciompi a Firenze. Due donne unite dallo stesso amore per le essenze e con la passione di raccontare un po’ della loro storia familiare e del loro passato in raffinate boccette di profumo.
Naomi, piccola tuba messa sulle ventitrè, con tanto di veletta, camicia kaki con micro-cravatta regimental e alta cintura in vita ha raccontato le sue creazioni, che realizza a Grasse in Costa Azzurra, insieme al suo direttore creativo Renaud Coutaudier.
Sono vere creazioni artigianali, non a caso in vendita in profumerie di nicchia da sempre attente a tradizione e ricerca.  Quattro le essenze proposte: dall’Iris cendrè, un cuore di violetta e iris con note di tabacco e ambra, al Bois d’ascèse dalle note di tabacco e whisky con cannella e ambra, passando dal Cuir velours dall’intenso sapore di cuoio e tabacco con note di rum e incenso fino all’Or du Sèrail che ricorda tabacco e legno muschiato.
Un viaggio sull’onda delle sensazioni e dei ricordi olfattivi che solo il profumo concede.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento