Home » Primo Piano » Aure Atelier, la veterinaria che ama ago, filo e colori

Aure Atelier, la veterinaria che ama ago, filo e colori

foto (5)Laurea in veterinaria, una passione sfrenata, però, per ago e filo. Al punto che Lucia Liddo ha scelto di abbandonare la professione e ha preferito seguire la strada materna. “Mia madre era una brava sarta -racconta- e io ho cominciato con una scuola di taglio e cucito”.
La passione di anno in anno è cresciuta e alla fine, nel 2000, si è trasformata in una realtà artigianale. E’ nato così Aure: il nome del marchio e soprattutto dell’atelier in via Latini 114, zona Cure a Firenze.
Un nome che ricorda un po’ atmosfere soffuse. Forse perché all’inizio Lucia era partita con il realizzare delle tende e questa idea delle trasparenze l’ha affascinata. L’atelier di Lucia è un laboratorio di moda sartoriale e artigianale perché di ogni modello vengono fatti pochi capi, spesso su misura e a richiesta quindi della cliente. Grande è l’attenzione alla scelta del tessuto e alle decorazioni che sono realizzate a mano da Lucia. Le tecniche di decorazione sono tra le più diverse: stencil, tintura, moduli a stampa. Lo stile è decisamente molto femminile e retrò.
In questi giorni Lucia è alla mostra internazionale dell’artigianato in Fortezza da Basso a Firenze (padiglione Cavaniglia, fino a domenica 28 aprile), altrimenti la trovare su Facebook ad Aure Atelier o all’indirizzo www.wixcom/aureatelierfirenze/lucialiddo.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la “sua” Firenze.

Inserisci un commento