Home » Styloveit » Atmosfera da Blade Runner per il lancio di “My vintage academy”

Atmosfera da Blade Runner per il lancio di “My vintage academy”

IMG_7748Lacrime nella pioggia. Per chi ha avuto la fortuna di poter assistere alla performance di Felice Limosani allo spazio Alcatraz della stazione Leopolda, mercoledì 23 gennaio 2013, nel buio squarciato dai raggi laser sembrava davvero di riuscire a vederle. Un evento, chiamato appunto “Lacrime nella pioggia”, liberamente ispirato al film “Blade Runner” e che si è svolto nell’ambito di Vintage Selection 21, la mostra mercato di moda e oggettistica d’antan.
Dalle volte della Leopolda cadeva una pioggia incessante mentre i laser disegnavano traiettorie nel buio. Per chi voleva, armato di ombrello, il brivido di attraversare una passerella e di provare l’emozione di essere finito per pochi minuti sul set del film di Ridley Scott.
La performance era stata studiata dal digital storyteller per Barbara Ricchi e il suo progetto “My vintage academy”. Barbara Ricchi ha  fatto realizzare una piattaforma digitale dove l’azienda artigiana fiorentina Giorgio Linea ha messo le foto e i progetti delle sue cinture.
Prototipi che sono stati realizzati per la clientela fiorentina ma soprattutto per i grandi marchi. Basti pensare che la cintura indossata da Madonna per l’esibizione al Superbowl 2012 è stata confezionata a Firenze, per l’esattezza a Cascine del Riccio, dall’azienda fiorentina su disegno di Riccardo Tisci per Givenchy. Ma anche Burberry ed Ermanno Scervino si sono affidati alla Giorgio Linea per far produrre le loro cinture e i piccoli accessori in pelle.
“Non volevo che il nostro bagaglio di storia e tradizione andasse perso -racconta con emozione Barbara Ricchi-. Ecco perché l’idea di questo archivio digitale on line che può essere consultato da tutti: curiosi, designer, responsabili dell’ufficio stile di qualche grande gruppo. Qui si possono scaricare le immagini del modello di cinta che si sta cercando per trovare l’ispirazione, addirittura noleggiare l’oggetto che ci interessa e infine prendere un appuntamento in showroom e avere chiarimenti da parte dei nostri esperti”.
Digitando www.myvintageacademy.com si apre quindi un mondo legato all’accessorio che sottolinea il punto vita e dà stile a un abito e non necessariamente serve solo a evitare di perdersi i pantaloni. Chiaro il messaggio che l’azienda voleva lanciare attraverso la performance di Limosani: non abbiamo paura dei replicanti. Per chi ha idee, storia e artigianalità chi copia non sarà mai un pericolo.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la “sua” Firenze.

Inserisci un commento