Home » Arte » Artigianato e palazzo, antichi mestieri e tecnologie d’avanguardia al giardino Corsini

Artigianato e palazzo, antichi mestieri e tecnologie d’avanguardia al giardino Corsini

Artigianato e palazzo, l’appuntamento di maggio che riunisce i migliori artigiani d’Italia taglia il traguardo della XXI edizione. Da giovedì 14 a domenica 17 maggio 2015 nel giardino Corsini antiche lavorazioni e tecnologie d’avanguardia si incontrano. La manifestazione ideata e promossa da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani per valorizzare gli antichi mestieri propone un’ottantina di maestri, tutti all’opera per quattro giorni in ogni angolo del seicentesco giardino all’italiana realizzato da Gherardo Silvani.

Tra gli stand più belli da visitare e che hanno vinto un premio da segnalare l’antica pasticceria Don Gino di Bagheria con i suoi dolci siciliani e i frutti di marzapane così belli da sembrare veri: si è aggiudicata il primo premio, Bottega Conticelli con il suo cuoioubriaco, realizzato in collaborazione con la cantina Falesco: spicca la vespa tutta rivestita in cuoio nello stand che si è aggiudicato il secondo premio e infine buon terzo Martino Vertova e le sue meduse di vetro.
Molatura, pittura, artigiani impegnati a intrecciare e cucire, fino a lampade e oggetti d’arredo in stampa 3D del laboratorio Unoadue. Protagonista della “Mostra Principe” sarà Fabriano con un autentico viaggio nel mondo della carta per festeggiare i 750 anni del marchio. Infine lo spazio per i giovani artigiani under 35 con molte proposte originali.
Completa il programma l’appuntamento con “Ricette di famiglia” in collaborazione con Richard Ginori a cura della giornalista gastronomica Annamaria Tossani. Molti gli ospiti illustri, tra gli altri Costantino Della Gherardesca, Allan Bay e Beppe Bigazzi.
Per informazioni e il programma dettagliato clicca qui

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento