Alla Leopolda vini da sogno all’asta e le guide dell’Espresso

4

ViniVini da assaporare, da sognare e per chi può permetterseli da comprare. Dopo quattro anni alla stazione Leopolda torna la presentazione delle Guide L’Espresso. La casa d’aste Pandolfini, poi, batterà all’incanto vini pregiati e da collezione. L’evento si svolge il 17 ottobre in collaborazione con Pitti Immagine e il Comune di Firenze. E’ un’occasione per conoscere i migliori vini e ristoranti e curiosare tra vini che valgono un occhio della testa.
L’asta di ottobre è ormai un appuntamento fisso per gli appassionati del settore, a fianco dell’altra abituale vendita che si tiene a marzo nella sede di Borgo Albizi. Immutato il programma: la mattina del 17 ottobre vengono presentate le nuove Guide de L’Espresso 2014 con successivo buffet e degustazione dei vini premiati. Alle ore 14.30 dello stesso giorno si tiene l’asta che prevede la vendita di circa 200 lotti suddivisi in vini italiani e francesi.
In catalogo l’abituale sezione di vini italiani, con i Supertuscans a fare la parte del leone: Sassicaia, Ornellaia, Masseto, Solaia, Tignanello, Pergole Torte, Luce in annate e formati particolari. Ci sono due introvabili bottiglie di Masseto 1986, prima annata prodotta, valutate 500/1.000 euro ciascuna e tre bottiglie di Sassicaia 1985, valutate 1.500/2.000 euro a lotto. Un altro lotto di pregio è composto da tre bottiglie di Brunello di Montalcino Case Basse Soldera 1990, stimato 500/800 euro. Anche la Francia è presente con i più prestigiosi Châteaux e Domaines quali, tra gli altri, Haut Brion, Mouton Rothschild, Margaux, Lafite Rothschild, Latour, Dugat-Py, Leroy, Colin, Rouget, Romanée-Conti, di varie annate. La Borgogna si difende con una bottiglia di La Tache Domaine de la Romanée-Conti 1990 valutato 2.000/2.500 euro. Dalla regione di Bordeaux due lotti composti da 12 bottiglie ciascuno di Lafite Rothschild 1986 in casse di legno originali stimati 6.000/8.000 euro l’uno e le due casse intonse da 12 bottiglie di Mouton Rothschild 1986 valutate 4.500/5.500 euro ciascuna. Insomma il rischio è che la testa ti giri davvero, anche senza aver bevuto
Dato il valore delle bottiglie all’asta, per gli esperti che volessero vederle, è possibile fissare un apputamento nella cantina di Pandolfini in Borgo degli Albizi 26. Per informazioni: tel. 055/2340888, francesco.tanzi@pandolfini.itvini@pandolfini.itwww.pandolfini.it.