Home » Enogastronomia » A cena con la Tognazza nella città di Amici miei

A cena con la Tognazza nella città di Amici miei

Un omaggio a Ugo Tognazzi attore e cuoco. L’interprete che a Firenze è legato indissolubilmente al film Amici miei, era un raffinato gastronomo. Da qui l’idea di una serata conviviale in cui le doti artistiche ed enogastronomiche di un protagonista della commedia italiana venissero esaltate. L’appuntamento con “A cena con la Tognazza” è lunedì 26 maggio, alle ore 20.30, presso il Golden View Open Bar (via de Bardi). L’iniziativa porta la firma di Francesco Conforti, produttore de “L’ultima Zingarata Tributo a Amici miei” che rende quindi tributo, a tavola, al conte Mascetti.
Per il menù della serata gli organizzatori hanno attinto a piene mani al libro “Il Rigettario”, dello stesso Tognazzi. I piatti saranno accompagnati dai vini della “Tognazza Amata”, etichetta vinicola acquistata da Ugo Tognazzi negli anni 60 nei dintorni di Velletri. Oggi il figlio Gianmarco prosegue la tradizione di famiglia sul palco e tra le vigne. Sarà presente alla cena per raccontare come nascevano le ricette del padre Ugo e gli aneddoti delle “famose cene con attori e registi nelle case di Tognazzi”.
Questo il menù della “A cena con la Tognazza”: antipasto il “Disco di Melanzane”, il primo il “Risotto al Melone” e secondo il “Carrè di Maiale cotto nella sua cotenna” tutto accompagnato dai vini Tapioco, Antani, Conte Lello Mascetti (quelli prodotti dalla Tognazza Amata).
“Si puo’ arricchire il piatto – diceva Ugo Tognazzi – preparando anche la salsa allo scalogno che verrà disposta nei piatti intorno alle farfalle fuxia…”.
Per informazioni e prenotazioni: info@goldenviewopenbar.com.

Info su Raffaella Galamini

Firenze punto g è il blog di Raffaella Galamini. Qui racconta la "sua" Firenze.

Inserisci un commento